Ravanelli fermentati: metodo facile per tutte le verdure

Verdure fermentate senza panico: qui sotto ci sono le regole!

Difficoltà
facile
Costo
basso
Preparazione
1h
Cottura
0min
ricetta per fare le verdure fermentate

Indice

Perché mangiare ravanelli fermentati?

Perché i Ravanelli fermentati sono patrimonio dell’Umanità.

In realtà, un po’ tutte le verdure fermentate.

Lo so. Facevano paura anche a me.

Poi mi sono lanciata e non mi sono fermata più:

  • sono sicure
  • sono facilissime
  • sono buonissime
  • e sono sanissime!

Quali verdure si possono fare fermentate?

Vi ho sentito, so che ve lo state chiedendo.

Io uso queste verdure, da sole o insieme:

  • carote
  • ravanelli
  • cavolo cappuccio
  • sedano
  • rape
  • daikon
  • cavolfiore
  • … e aggiungo spesso della cipolla e dello zenzero fresco!

Come si fanno i ravanelli fermentati?

Semplice: seguendo le cinque regole d’oro per la preparazione delle verdure fermentate!

  1. grattugiate o tagliate finissima la verdura, deve avere quanta più superficie aperta possibile
  2. pesate la verdura solo quando l’avete preparata e aggiungete dal 2 al 3 % di sale – meglio marino integrale. Esempio: per 100gr di verdura, 2 o 3gr di sale (io faccio 2%, il 3 per me è troppo salato)
  3. tenetevi pronte a mescolare e strizzare per una settimana!
  4. quando realizzate il mescola-strizza cercate di farlo a temperatura ambiente e meglio se al buio: in questo modo si ossigenano le verdure e si fa uscire più liquido
  5. imbarattolate tenendo sempre le verdure coperte da quel liquido meraviglioso (che per me è la parte più buona: non vedo l’ora di finire le verdure per bere quello che rimane sul fondo!).

Ripeto: il liquido che si forma in preparazione non si butta! È la salamoia di conservazione della verdura, che deve rimanergli sempre sotto! È buono e sano e la cosa più preziosa di tutto il barattolo!

Ingredienti per fare i ravanelli fermentati

  • quantità a piacere di ravanelli
  • sale, nella misura del 2/3% del peso dei ravanelli già puliti e grattugiati

Nel video ho usato 1.750g di ravanelli, quindi 35g di sale.

ricetta verdure fermentate

Metodo

Lavate molto bene i ravanelli sotto acqua corrente, aiutandovi con una spazzolina. Mettete da parte le foglie, non si buttano!

  1. Grattugiate i ravanelli in fettine sottilissime.ravanelli fermentati
  2. Aggiungete dal 2% al 3% di sale marino integrale.ricetta verdure fermentate
  3. Iniziate a mescolare e strizzare, più volte nel corso della prima ora. Vi consiglio di farlo almeno 3 o 4 volte di seguito.ricetta verdure fermentate
  4. Coprite con un piattino e mettete sopra un peso, ripetendo il mescola-strizza ogni giorno per una settimana, preferibilmente a temperatura ambiente e meglio se al buio.
  5. Imbarattolate, avendo cura che la verdura resti ben coperta dal liquido di conservazione.verdure fermentate

Come dite? Non sapete cosa fare con le foglie messe da parte? Le ripassate in padella con aglio e peperoncino!!

Le verdure fermentate si conservano in frigo per 6-8 mesi.

Come si mangiano i ravanelli fermentati?

Sono un contorno, quindi accompagnati a un secondo, oppure potete usarli come antipasto insieme ad altre verdurine fermentate: provate anche la ricetta delle Verdure fermentate per principianti (ricetta facile dei sauerkraut), dei crauti di carote fermentate o dei Pomodorini verdi fermentati.

Io, comunque, li mangio anche così, a caso, apro il frigo e ne metto in bocca un cucchiaio, come una ladra… perché sono troppo buoni!

girella alla cannella vegana

Cinnamon roll vegano in padella

Magari mi sbaglio eh... ma per me è la brioche più buona del mondo e quando la faccio in casa, mi profuma tutta in modo sublime!