Cocciniglia cotonosa: Antiparassitario naturale ed efficace

Sconfiggere un parassita tra i più infestanti utilizzando solo prodotti naturali è possibile: vi spiego come!

come fare un antiparassitario naturale

Indice

Che cos’è la cocciniglia cotonosa?

Avete anche voi la cocciniglia cotonosa sui limoni o altre piante?

Le cocciniglie cotonose sono insetti fitomizi (cioè che si nutrono succhiando la linfa dei vegetali): si chiamano così a causa delle abbondanti emissioni di cera fioccosa o cotonosa.

Vivono su foglie, rami, frutti e radici della pianta, prediligendo le fronde ombrose e particolarmente umide.

come eliminare la cocciniglia

Le riconoscerete perché formano questi batuffoli bianchi e appiccicosi sotto le foglie (è la melata che attira le formiche), lasciati dalle bestiole che sembrano dei piccoli bruchetti morbidi e polverosi.

Cosa fare per combatterla

La prima cosa da fare è potare i rami inutili, come i succhioni (rami che crescono spediti verso l’alto, a 90 gradi rispetto a quello principale da cui spuntano) e far passare aria all’interno della chioma dell’albero o pianta.
In questo modo “meccanico” si riduce subito l’infestazione – perché l’umidità si dirada – e si rafforza la pianta.

combattere la cocciniglia in modo naturale

La copertura cerosa della cocciniglia rende molto difficile il funzionamento degli antiparassitari chimici di contatto perché funziona come una vera e propria barriera.

Quello che bisogna fare, invece, è preparare un prodotto antiparassitario naturale che sia in grado di sciogliere la sostanza grassa e cerosa di protezione.

Si sciolgono due cucchiaini di sapone per piatti eco-biologico (o sapone di Marsiglia disciolto in acqua) e un cucchiaino di olio in un litro d’acqua.

Ora, se invece della cocciniglia avessi degli afidi (ovvero pidocchi, di qualsiasi colore), invertirei le dosi di sapone e olio.

Irroro poi abbondantemente le piante, anche da sotto e girando le foglie, anche su fiori e frutti: non solo olio e sapone asfissiano i parassiti, ma la melata viene subito via, se si ha voglia di pulire foglia per foglia B) .

come eliminare la cocciniglia dalle piante

Ripeto altre due volte a intervalli di tre giorni, sempre di sera.

Visto che ve lo state chiedendo (perché lo so che ve lo state chiedendo), NO: la pianta non risente del trattamento.

No, i limoni e i frutti in generale non si rovinano.

Sì, si possono consumare subito i frutti maturi e anche le foglie, purché pulite dalla cotonosa e risciacquate dal sapone.

Quando parlo di detersivo per i piatti non intendo un detersivo chimico commerciale ma un prodotto altamente biodegradabile, che non danneggerà la pianta.

Provate e vedrete che funziona!

Se poi cercate anche una ricetta collaudata per fare in casa un buon fertilizzante naturale, ne ho parlato in questo post.

Lascia il tuo voto

Altro su questi argomenti

scrunchie di seta non violenta

Cos’è la seta non violenta

Quando smetti di mangiare prodotti animali, guardi con occhio critico anche il tuo divano, i sedili della tua macchina, il tuo guardaroba: come puoi rendere il tuo mondo cruelty-free?