Ricetta del Panforte classico, il dolce povero comprato solo dai nobili

ricetta del panforte
Panforte classico. Photo © Cakemania®

Indice

La ricetta del panforte classico è semplicissima, infatti, come spesso accade, le cose più semplici sono anche le più buone.
Il panforte nasce come dolce povero; la successiva aggiunta di frutta candita, miele e spezie, però, lo trasforma in un dolce destinato solo ai palati più ricchi.
Si racconta che inizialmente la preparazione del panforte venisse demandata agli speziali e che gli unici acquirenti possibili di questo dolce fossero i nobili o il clero, a causa delle spezie e delle conce utilizzate nella sua preparazione, che per quei tempi erano ancora troppo costose per il popolo.
Per fortuna le cose sono cambiate: oggi le spezie si trovano al supermercato e grazie alla ricetta di Susanna Badii, che Dolcimaterieprime ha testato per noi, tutti possono preparare il panforte a casa propria!
Il risultato? Un dolce dagli aromi e dai sapori distinti e inebrianti: davvero vale la pena di fare in panforte in casa invece di comprarlo.

Ricetta del panforte classico

Ingredienti:
150gr di zucchero
250gr tra cedro e arancia
canditi tagliati a dadini
150gr di mandorle spellate e leggermente tostate
50gr di nocciole spellate e leggermente tostate
50gr di gherigli di noci a pezzetti
1 cucchiaino di cacao amaro (facoltativo)
un pizzico di cannella in polvere
un pizzico di chiodi di garofano in polvere
un pizzico di noce moscata
un pizzichino di sale
polpa o estratto di vaniglia
60gr di farina “00”
150ml di miele
Per la finitura:
un cucchiaino di farina “00”
tre cucchiai di zucchero a velo
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
ostia per rivestire lo stampo

Metodo:
Sciogliete lentamente a fuoco bassissimo il miele con lo zucchero usando, possibilmente, un pentolino di rame non stagnato.
Attenzione: per capire quando è pronto lo sciroppo, versate una goccia di composto in acqua fredda; se si formerà una pallina, togliete lo sciroppo dal fuoco.
(Si chiama “media palla”, ed è una tecnica empirica per controllare la cottura dello zucchero).
Unite i canditi, la frutta secca precedentemente scaldata in forno, il cacao, le spezie, il sale e la farina miscelati insieme.
Amalgamate bene, quindi versate tutto in uno stampo (meglio se apribile a cerniera) di 20 cm di diametro rivestito con l’ostia.
Livellate la superficie, spolverate con 10 gr di farina mescolati con due cucchiai di zucchero a velo e infornate a 160° per circa mezz’ora.
Sfornate, lasciate raffreddare, sistemate il panforte su un piatto da portata e cospargetelo con un cucchiaio di zucchero a velo misto a mezzo cucchiaino di cannella in polvere.

Se vi piacciono i dolci vecchio stile a base di noci e canditi provate anche…

La nociata, antico dolce ebraico fatto con soli tre ingredienti dal gusto indimenticabile

© Nociata. Photo: © Federico Casella per Cakemania®
Nociata. Photo: © Federico Casella per Cakemania®

Il pandolce della tradizione genovese

Il classico pandolce genovese è quello basso, quasi croccante. © Federico Casella per Cakemania.it
Il classico pandolce genovese è quello basso, quasi croccante. © Federico Casella per Cakemania.it
pizza fatta in casa come in pizzeria

I 7 tipi di pizza italiana

L’abbiamo inventata e esportata in tutto il mondo: non c’è nazione in cui non possiamo ordinare una pizza, ma certo ci piace pensare che come la facciamo noi, nessuno mai.