Aceto aromatizzato: la ricetta per farlo in casa

L'aceto aromatizzato fatto in casa si prepara in pochi minuti ed è perfetto per insaporire piatti da veri gourmet!

aceto aromatizzato fatti in casa

Indice

Da una anonima lattuga a un’insalata di lusso il passo è più breve di quanto si pensi: basta il condimento giusto come l’aceto aromatizzato fatto in casa, così facile da preparare che lo possono fare direttamente i bambini giocando ai piccoli chimici e piccoli chef!

Lo status di insalata gourmet passa da due elementi:

  • uno grasso (olio, ma anche yogurt o maionese)
  • uno acido (aceto, succo di agrumi, acqua di governo di verdure fermentate)

Combinati insieme la arricchiscono di aromi sorprendenti, soprattutto se appunto si usa un aceto aromatizzato. Provate a farvelo in casa: vi darà grandi soddisfazioni con una spesa ridicola (comprarne nei negozi per gourmet, nelle enoteche e nei migliori supermercati significa spendere cifre notevoli).

Lo sapevate?

Sotto l’aspetto aromatico l’aceto è perfetto per estrarre profumi e sapori da erbe e spezie, ma non si può dire che sia perfetto per gli altri usi domestici come le pulizie. Molti lo considerano un anticalcare ecologico perché è naturale, ma è dimostrato che l’acido citrico è più ecologico ed efficace dell’aceto.

Come si fa in casa un aceto aromatizzato: ricetta di base

Ci sono quattro tipi di aceto che potete usare come base (ce ne sarebbe un quinto molto buono, quello di malto, ma in Italia non è facilmente reperibile).

Dal più delicato al più forte, gli aceti da aromatizzare in casa, sono:

  • aceto di riso (si trova in tutti i negozi di cibi naturali e di cibi esteri): è la base giusta per ingredienti aromatizzanti delicati e floreali, come i fiori di sambuco, e le scorze di agrumi (ricordatevene la prossima volta che volete riciclare la buccia del limone);
  • aceto di mele: adatto per essere aromatizzato da erbe delicate, come basilico, dragoncello, barbe di finocchio e finocchietto selvatico; da frutti rossi come lamponi e fragole; da radici speziate come lo zenzero;
  • aceto di vino bianco: adatto ad accogliere gli aromi decisi come quelli dei succhi di scalogno, dei semi di senape e dei capperi dissalati senza sovrastarli;
  • aceto di vino rosso: adatto a ingredienti che sanno sposare i suoi tannini, come rosmarino, timo, cipolla rossa.

Come si aromatizza l’aceto – la ricetta

Per fare in casa l’aceto aromatizzato seguite questo semplice metodo:

1. Mettete l’ingrediente aromatizzante in un barattolo di vetro trasparente (favorisce il processo di infusione a freddo per effetto della luce).

2. Copritelo con l’aceto scelto e chiudete il tappo.

come fare in casa l'aceto aromatizzato
Questo è un aceto di vino bianco aromatizzatocon barbe di finocchio, alloro e aglio: è FAVOLOSO sui cetrioli!

3. Tenete il barattolo alla luce diretta del sole scuotendolo una volta al giorno per una settimana.

4. Filtrate l’aceto e conservatelo in una bottiglia di vetro.

aceto in barattolo di vetro

Potrete conservarlo a temperatura ambiente come quasiasi altro aceto; e ricordatevi che… non scade mai! Diventa solo più scuro con l’andare del tempo.

Perché è importante usare il vetro

Attenzione: un contentitore di plastica, anche se trasparente, non va assolutamente bene. Usate solo vetro: nessun altro materiale è infatti adatto a questo tipo di processo senza che avvengano scambi tra contenitore e contenuto. Il vetro è inerte al 100%, e può essere usato infinite volte a questo scopo.

Scorze di agrumi, scalogno o timo… avete già scelto come aromatizzare l’aceto della vostra prossima insalata gourmet?

aceto aromatizzato fatto in casa
boat and tote LL bean

Top 5 del mese: 5 cose belle di settembre 2017

Questa volta solo cose belle, quella "anche no" non l'ho trovata nel mio cuore. Buon segno, vero? Si parla di stivali di gomma, ippocastani, Ginger Bender, la borsa per portare 225 chili di ghiaccio, l'adrenalina di settembre.