Ricetta della mia bisnonna: la nociata di Natale

Nuciata c’addauru in Sicilia, copeta in Abruzzo, zucchetti o noccati nella tradizione ebraica italiana: la “nociata” è un croccante di noci e miele che compare in molte delle nostre regioni, con o senza scorza d’arancia e l’aggiunta di albume (che in effetti la trasforma in un torrone).

© Nociata. Photo: © Federico Casella per Cakemania®
La nociata!

Indice

La nociata

C’è anche una versione siciliana fatta con sesamo e mandorle che si chiama “giuggiulena” o “cubbaita” – trovate la ricetta sul blog di Una Siciliana in cucina.

La nociata di cui vi parlo io invece era già presente tra i dolci della cucina araba, e la si trova segnalata a Roma già nel 1320 negli elenchi di pietanze e biscotti di Purim.
Questa versione molto semplice e molto profumata viene offerta soprattutto durante le feste, tra Capodanno e l’Epifania.

Se riuscirete a resistere alla gola e a far riposare qualche giorno le nociate tra le loro foglie d’alloro, scartandole infine dal loro involucro naturale come se si trattasse di una merendina, assaggerete dei dolci davvero indimenticabili.

E sì, schiacciare le noci è un’operazione un po’ lunga: potete sicuramente comprare noci già sgusciate, oppure – un po’ come per la preparazione del Monte Bianco – potete godervi questa piccola “perdita di tempo” dal gusto rituale.

Conservate le nociate impilate l'una sull'altra. Photo: Federico Casella per Cakemania®
Conservate le nociate impilate l’una sull’altra

Ingredienti per circa 45 nociate

  • 300gr gherigli di noci
  • 300gr miele (preferibilmente di acacia o millefiori)
  • 90 foglie di alloro fresco
  • olio di semi per ungere piano di lavoro, matterello, coltello e spatola

Metodo

  1. Lavate in acqua corrente le foglie di alloro e stendetele su un canovaccio ad asciugare.
  2. Tritate non molto finemente le noci al coltello: non usate un mixer perché avrete inevitabilmente una parte ridotta in polvere.
  3. Mettete il miele in una casseruola in grado di contenere anche la massa delle noci tritate, e lasciatelo cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti.
  4. Nel frattempo ungete il vostro piano di lavoro, una spatola, un coltello a lama lunga e liscia e un matterello.
  5. Quando il miele avrà sobbollito per circa cinque minuti e avrà preso un colore più scuro, aggiungete le noci e mescolate per amalgamare il tutto, sempre sul fuoco.
  6. Dopo un minuto togliete la pentola dal fornello e, aiutandovi con la spatola, versate e spalmate il composto sul vostro piano di lavoro (meglio se di marmo).
  7. Schiacciate e stendete con un matterello fino ad ottenere un rettangolo spesso 5mm.
  8. Tagliate il croccante ancora tiepido a rombi grandi quanto le foglie di alloro usando il coltello a lama lunga e liscia.nociata
  9. Chiudete ogni rombo tra due foglie, sistemandole con il lato liscio rivolto verso l’esterno.
  10. Lasciate riposare le vostre nociate almeno 12 ore prima di cominciare a mangiarle.
lievito madre per principianti

Guida completa al lievito madre per principianti

Cominciare a gestire il lievito madre da principianti mette sicuramente in soggezione: si sente parlare di partenze fallite e morti improvvise, rinfreschi che comandano sul calendario delle vacanze e vicini arruolati per dargli da mangiare mentre ci annaffiano le piante…