Come pulire le piante di casa: tutti i motivi per cui dovreste farlo

Sono belle, ci fanno compagnia e rendono la casa accogliente... ma anche loro devono essere pulite!

pulire le piante dalla polvere

Indice

Perché pulire le piante di casa?

Ve lo ricordate quel noto spot televisivo che recitava… è arrivata la bella stagione, le piante vanno curate!

Era una baggianata.

Perché le piante non vanno curate solo con la bella stagione, ma tutto l’anno. E non soltanto annaffiandole e fertilizzandole in modo adeguato, ma anche pulendole con cura.

Sì, anche se vivono in appartamento.

Perché le piante non si sporcano soltanto stando fuori in giardino!

La spugnetta multiuso e lo spolverino che mi vedete usare nel video sono tanto nelle mie corde, prodotti con scarti di lavorazione da culladiteby

Tre buoni motivi per pulire bene le piante da appartamento

Prima di tutto, perché prendono la polvere come ogni mobile, soprammobile, tenda e pavimento!

E se puliamo quelli, perché non dovremmo fare altrettanto con le nostre amate bimbe verdi?

In natura ci penserebbero la pioggia e il vento, ma in casa ci dobbiamo pensare noi.

Secondo, perché le piante sono vive e hanno bisogno che la luce vada a contatto con la loro superficie e non con la polvere che c’è sopra, per una buona fotosintesi clorofilliana e per poter assorbire umidità dall’aria.

Terzo, perché pulendole abbiamo l’occasione di osservarle da vicino e notare se c’è qualcosa che non va: parassiti, funghi, troppa acqua, poca acqua e così via.

La pulizia regolare delle foglie (e degli steli grossi come quelli della zamioculcas che vedete nel video), dove per regolare intendo almeno una volta al mese, ci permette insomma di averle sempre belle e sane!

come pulire le piante di casa

Come pulire bene le piante di casa

Ci sono tre metodi, da usare a seconda della pianta:

  1. per le foglie abbastanza robuste (tutti i tipi di ficus, orchidee, monstere, zami, pothos etc): un panno morbidissimo asciutto in una mano, passato su ogni foglia sostenuta da sotto dall’altra mano. Non lo prendo come uno sbattone, ma come un esercizio di mindfulness… basta respirare profondamente nella direzione opposta a quella della polvere!
  2. per le fronde delicate come quelle di tutte le felci: uno spolverino asciutto passato con estrema dolcezza, come per fargli prendere aria
  3. per tutte: una doccia di acqua piovana, che non lascia residui di calcare e non contiene cloro. Da fare sul balcone o nella doccia/vasca.

Ho sbagliato io così non sbagliate voi

Quando ero una novizia della cura delle piante, spruzzavo un LUCIDANTE FOGLIARE che altro non era che un olio (se non un silicone, non voglio nemmeno indagare) sui miei Benjamin e poi ero tutta contenta perché brillavano di luce propria… salvo poi accumulare una palta di polvere unta sulle loro povere foglie.

Quindi, ricordate: così come non ci sono scorciatoie quando si pulisce casa, non ce ne sono quando si puliscono le piante!

Lascia il tuo voto

Altro su questi argomenti

andare al bagno

Liberté, egalité, architetté

La fila al bagno del cinema è solo al bagno delle donne. Ci avete mai fatto caso? Ci sono altrettanti cubicoli che in quello degli uomini. È che le donne sono leeeente a fare la pipì. Che ci può fare l’architetto che ha progettato i bagni del cinema?

manicure con il limone unghie

Come sfruttare il limone (fino all’ultima goccia)

Come sfruttare al massimo i limoni ricavando tutto il succo e il meglio delle scorze senza sprecare nulla? Ecco i metodi facili per conservare tutte le loro proprietà e avere sempre l'aroma del limone a portata di mano.